Followers

Follow by Email

Translate

My YouTube

Loading...

Labels

Abbondanza AlchimiaNatura Animazione Armani AromaZone Arte Attirance Autoproduzione Aveda Awards Bagno Bagnoschiuma BalsamiCorpo Basics BBCream BemaBio Benefit Benessere BestOf BibliotecaPagana Bioalchemilla Bioearth BiofficinaToscana Biolù Blush Books BottegaVerde Bronzer Buff'd Capelli Casa CCCream Chanel China Glaze Chrimaluxe Cipria Clarins Collezioni Collistar ContornoOcchi Corpo Correttori CosmesiNaturale Creatività CremeColorate CremeCorpo CremeMani CremeViso CuradeiCapelli CuradeiPiedi CuraDelCorpo CuradelleMani CuraDelViso DahliaNoir Deborah Decluttering Deodoranti Detergenti Dior DolceGabbana Dove Downshifting Dramatag E.l.f. EauDeToilette EcoBio Ecologia ElementalBeauty EllisFaas Empties Erborian Esfolianti Essence Eventi Eyeliner Fard FengShui FigheCosì Fissatori Fitocose Fondotinta FOTD Fotografia Fragranza Fragranze Garnier GelDoccia Giveaway Givenchy Gloss Gratitudine HomeDecor Homemade IdeeRegalo IlGiardinodiArianna Ispirazioni IsseyMiyake Kiko L'Erbolario L'Oréal Labbra LaListaNera LaSaponaria Lavera Layering Letteratura Lettura Letture Libri Lifestyle Lilith'sCave LilyLolo Link-o-rama LipGloss LizEarle Look Lush MAC Madina MadMinerals MagicPeeling Make-Up Make-upBasics MakeUpForEver Mani Manicure Mascara MaschereViso MatiteOcchi Mavala Milano Minerale MineralFlowers MUFE Musa'sBox Musica MyBeautyBox Naarei NailArt Natale NeveCosmetics NeveMakeUp NicolaiLilin NOTD O.P.I. Ombretti OmniaBotanica Orly OrrorieMeraviglie Paganesimo Palette Parfum Pavia Pedicure PhotoADayChallenge Photodiary PiccoleCose Piedi Pigmenti Poesia Politica Postilosi Preferiti Premi Profumi Profumo Prosperità Pupa RawGaia Recensioni Regali Remedia Revlon Rituali Rossetti SaloneContempora SalvietteStruccanti Sante Sapò Saponi Scrub Sephora Shampoo Shiseido Shopping SkinCare SmallThings Smalti SmaltimentoProdotti Spiritualità Stile Struccanti Suhada Tag TeaNatura Terre TheAllNaturalFace TheBodyShop TimBurton Tonici Top5 Trucco TruccoMinerale Tutorial Unghie UrbanDecay Vampire Video Viso VitaPersonale VivaLaNails WishList YesToCucumbers Yogi Box YSL Yule YvesSaintLaurent

Le Fedelissime

lunedì 7 novembre 2011

Di Downshifting, Decluttering e Diventare Se Stessi - Parte Terza.

source: Pinterest
Come accennavo nell' ultimo di questa serie di post passare a uno stile di vita più rilassato mi ha aiutato a diventare poco a poco meno consumista. Quando vivevo e lavoravo in grandi città era davvero troppo facile cedere al bombardamento della spinta incessante a comprare: passavi davanti a una vetrina andando al lavoro e non potevi fare a meno di desiderare quegli stivali, e quando in pausa pranzo pioveva non potevi non infilarti in profumeria a passare il tempo, scoprendo immancabilmente qualche novità da possedere, così come era impossibile non comprare quel bellissimo cappotto in saldo, dai, è al 70%, quando la ritrovi un'occasione così...? Insomma, accumulavo con facilità estrema oggetti in fondo inutili acquistati d'impulso e cambiando vita, un po'perché ho iniziato a dedicare molto più tempo alla cura della casa che è diventata uno spazio sempre più importante, un po'perché le entrate si sono ridotte costringendoci a ponderare meglio i nostri acquisti, ho avuto modo di rispolverare la miriade di oggetti acquistati e quasi mai usati. Vi siete mai fermati a osservare quanti abiti, quante scarpe, quante borse avete, e soprattutto quante volte davvero usate ognuno dei capi che possedete? Vi siete mai chiesti se davvero rileggerete tutti quei libri accumulati, se ancora vi piacciono tutti quei dischi, se è proprio necessario comprare qualcosa di ogni limited edition di MAC? Ebbene, io mi sono accorta che avevo tanto e mi godevo poco, perché nella furia di mettere le mani su qualcosa di nuovo mi trovavo con abiti messi due volte e poi dimenticati, libri nuovi ad accrescere la pila sempre infinita di quelli non letti, così tanta crema corpo da poterne non comprare per un anno, e infine ho deciso di darci un taglio. Mi sono confrontata con le mie cose per capire che non è vero che "lo spazio non basta mai", basta semplicemente smettere di riempirlo così ossessivamente come ci impone il sistema in cui viviamo, e ho deciso di liberarmi delle cose superflue e di iniziare a comprare con più calma e consapevolezza. Prima di tutto ho deciso di imparare a spostare il desiderio dagli oggetti all'esperienza, così oggi se mi sento triste e mi viene voglia di fare shopping vado a fare una passeggiata al fiume, invece, o preparo una bella cena da condividere col mio compagno o con i nostri amici. Lentamente ho iniziato a mettere mano a ogni angolo della casa: ho svuotato gli armadi e ho tenuto solo i capi che sono certa di usare, gli altri li ho regalati alle amiche o li ho portati a uno swap party, scambiandoli con qualcosa di nuovo o semplicemente lasciandoli lì per una nuova proprietaria felice di portarli; ho smesso di fare tonnellate di spesa ogni volta, comprando tre confezioni di tutto per avere una scorta; ho tenuto solo i libri che devo ancora leggere e quelli che amo così tanto da volerli rileggere spesso, gli altri li ho regalati agli amici o alla biblioteca. Non si finisce mai di fare decluttering e mi riprometto di tornare più dettagliatamente sull'argomento; nel frattempo vi rimando a questo blog che tratta il tema in modo esauriente e interessante, e per oggi comincio parlandovi nello specifico di come ho deciso di regolarmi per quanto riguarda i cosmetici e il make-up, tasto dolente per ogni beauty-addicted che si rispetti.
  • Per quanto riguarda i cosmetici ho deciso di limitarmi ad avere un solo prodotto per tipo alla volta. Uno shampoo, un balsamo, una crema corpo, una crema viso per volta, etc. L'unica eccezione che mi concedo è quella dei profumi, ma anche qui mi sono imposta di finirne uno prima di comprarne un altro. Quando comunque accumulo più di un prodotto per tipo, nel caso in cui riceva regali dagli amici o omaggi dalle aziende, apro il prodotto nuovo quando ho finito quello vecchio e aspetto di aver finito tutto per ricomprare un prodotto di quel tipo.
  • Il make-up è stato l'osso più duro, anche perché trattandosi del mio lavoro spesso è inevitabile accumulare. Esulando dai prodotti che uso sulle clienti e parlando solo della mia collezione personale, ecco come mi sono regolata: per alcuni prodotti, nella fattispecie fondotinta, cipria, primer viso e occhi, fissatore e mascara ho deciso di procedere come per i cosmetici e di smaltire progressivamente le cose che ho fino a restare con un solo prodotto per tipo da consumare tutto prima di comprarne uno nuovo. Per quanto riguarda ombretti, matite, rossetti, gloss, eyeliner, blush e smalti invece mi risultava davvero impossibile pensare di non comprarne mai più, perciò mi sono data regole diverse. Principalmente ho deciso di stilare una piccola lista di prodotti da usare con costanza fino a consumarli del tutto, e la regola generale è che ogni volta che finisco un prodotto della lista posso comprarne un altro. Ovviamente se finisco un ombretto magari mi compro un rossetto, insomma non è che a un prodotto finito si sostituisce un altro prodotto identico, è solo un giochino per darsi una regolata nel consumo, e ammetto peraltro che a volte se il prodotto è molto difficoltoso da finire (provate a finire un ombretto o una matita...!) per celebrare l'impresa me ne regalo magari due nuovi anziché uno, ecco. Inoltre, boicotto quanto possibile le limited editions. Le aziende ti infilano astutamente in questo meccanismo per cui se quel prodotto ti piace devi assolutamente comprarlo quando dicono loro, perché se no poi non lo trovi più. Penso soprattutto a MAC, diventata ormai lo status symbol del make-up come la borsetta Louis Vuitton lo è per la moda, le cui collezioni pressoché mensili vanno a ruba persino da prima di arrivare nei negozi. Ebbene, io non ci sto più, mi rifiuto di prenotare qualcosa a scatola chiusa perché l'ho adocchiato su internet quando poi magari la qualità è pessima, mi rifiuto di comprare tre ombretti nuovi al mese perché poi non li troverò mai più... Pazienza, farò senza come facevo fino a ieri. Se entro in un negozio con l'intento di comprare qualcosa e trovo un prodotto di una limited edition che davvero mi colpisce lo acquisto, altrimenti se ne resta lì, e di certo non lo compro sulla fiducia solo per averlo visto online. Ecco, ho deciso che una cosa per me fondamentale è prendermi del tempo per ponderare i miei acquisti. Se continuo a desiderare una cosa a lungo evidentemente la desidero sul serio, diversamente vi sorprenderebbe vedere come è facile dimenticarsi di un oggetto che oggi bramate se solo si lascia passare un po'di tempo. Infine, quando nella beauty community di Blogger o di YouTube inizia l'ossessione di turno, aspetto il doppio del tempo per scegliere se acquistare o meno quel prodotto: è umano desiderare una cosa se tutti la osannano ininterrottamente, e trovo sano far passare il momento di gloria del prodotto in questione per valutare al meglio se è proprio a noi che piace. Vi faccio su tutti l'esempio della Naked Palette: questa nella fattispecie non l'ho mai desiderata visto che si tratta di colori che uso pochissimo su di me, ma me l'hanno regalata e vi dirò, non è poi questo granché. Una palette carina come tante, niente affatto insostituibile e che dimostra come sia sempre sbagliato lasciarsi influenzare dai giudizi altrui piuttosto che pensare per sé.
In definitiva sono poche, semplici linee guida che mi sono data, magari a volte infrango le mie stesse regole e devo dire che non me ne preoccupo troppo ma in generale ho ridotto davvero tanto il budget che avevo una volta per make-up e cosmetici e sono molto più soddisfatta sia di me che dei nuovi acquisti che faccio, più di rado forse ma anche per questo con più gioia. Da oggi mi piacerebbe condividere con voi la mia lista mensile di prodotti da smaltire, che sono in genere dieci cosmetici e dieci prodotti di make-up, ed è con questa che concludo questo post sperando che l'abbiate trovato interessante.
  • Ombretto Collistar Effetto Seta n°22
  • Too Faced Shadow Insurance.
  • Kiko Shiny Top Coat.
  • Diego dalla Palma Gel per Sopracciglia.
  • Blush MWW4U n°23.
  • Terra Bottega Verde LE Flowers.
  • Kajal Nero Sephora.
  • Fondotinta Lumière.
  • Ombretto Luminys Pupa n°02.
  • Gloss L'Oréal Juicy.
Anche a voi è capitato di fermarvi a pensare a quanto consumate? E in tal caso vi siete date delle regole per iniziare ad accumulare di meno, o avete deciso che vi sta bene così? Qual è il tipo di oggetti a cui vi è più difficile resistere?

15 commenti:

Desi ha detto...

Bravissima, complimenti per il post!! E' inutile dire che concordo pienamente su tutto. E' capitato anche a me di fermermi un attimo a pensare a quante cose inutili si compreno solo per impulso o perchè martellati dalla pubblicità e dal tam tam delle amiche.
E' evidente che una paussa di riflessione è importante per tutti, anche per orientarci verso una vita più sostenibile.

Manuki ha detto...

Direi di sì... mi capita spesso.
Spesso mi chiedo come abbiamo fatto a spendere in un mese il doppio del nostro stipendio... ma, per fortuna capita di rado quando c'è un corso interessante o una vera necessità (le bollette del gas...) .
Di regola anche io non compro finchè non finisco. Col trucco è diverso ma devo dire che non ne ho poi così tanti e quelli più deperibili sono sicuramente tra quelli che non accumulo.
Una cosa a cui faccio fatica a resistere sono le scarpe... Il perchè è legato anche al fatto che se spesso se non le compro quando le vedo a inizio stagione poi non trovo più nulla visto che del mio numero ne tengono massimo due paia. A mia discolpa posso dire che le scarpe mi durano anni. Nel mio caso abbiamo deciso che per una cosa che entra almeno una deve uscire, soprattutto per quanto riguarda le scarpe (il posto in casa ci obbliga a questo ma anche il fatto che in realtà alcune cose davvero non le metto mai)
Una cosa su cui davvero non riesco a transigere però sono gli sprechi nei confronti di marchi i cui costi sono spropositati... parlo di borse a 1000 o più euro, scarpe o vestiti da 500-1000 etc... Non ne ho mai comprati, eccezione fatta per l'abito da sposa ed anche lì è stata una bella lotta interiore!
... ho scritto un poema =)
bacio.

Lanterna ha detto...

Aaaaaah, non ci posso credere! Anch'io sto meditando su questo tema e pensavo di scriverci un post.
Io non ho il problema make-up (con quello che ho "ereditato" da te e gli ultimi acquisti ci campo per un pezzo) ma mi sono posta il problema per vestiti e accessori.
Ormai ho pochissime scarpe che uso spesso, un numero dignitoso di cambi di vestiti (considerando soprattutto che in ufficio non mi vesto come fuori), una borsa o 2 al massimo (ho qualche borsettina vintage della nonna, giusto per le occasioni speciali e per mia figlia), una giacca per stagione. Per i bambini e per mio marito il discorso è diverso, perché hanno bisogno di molti cambi. Ma lo scriverò quel post, dammi tempo...

Hermosa ha detto...

Ha ragione su tutta la linea, davvero. Io stessa giusto ieri, dopo l'ennesimo saccheggio cosmetico, mi sono detta che era ora di darmi una regolata e di non prendere più nulla se prima non avessi smaltito qualcosa. La mia regola generale prevedeva che al di sotto di una certa cifra potevo permettermi il cpariccio. Con il tempo mi sono accorta che questo criterio non basta: 2€ lì, 3€ lì finisco per spendere comunque una cifra notevole. Al di là del danno alla tasca poi, c'è l'aspetto molto più importante del non godersi l'ora e quello che già abbiamo, troppo protese verso il domani e quello che avremo/vorremo avere...Mia cara, mi sa che mi hai ispirata:-)

Stella M. ha detto...

Ci ho scritto un post proprio ieri :)

Stella
www.artedelcambiamento.tk

Patri - LAismydream ha detto...

Mi capita spesso di pensare a quello che compro e devo dire che tutto sommato non sono una gran consumista, sarà che comunque non avendo uno stipendio non posso permettermi spese eccessive in campo cosmetico e conseguentemente i soldi mi servono per altro visto che anche se vivo con loro, non posso chiedere a mamma e papà di comprarmi vestiti e scarpe.
Comunque ritornando in tema senza divagazioni... fondotinta, mascara, creme viso, shampoo, balsamo e maschere per i capelli ne compro di nuovi solo dopo aver finito i precedenti. Gli ombretti in questi due anni ne ho accumulati un pò ma da qualche mese a questa parte mi sono fermata, forse dall'acquisto delle palette Sleek credo. Di rossetti e gloss ne compro raramente quindi non ne ho una quantità esagerata. Profumi e creme corpo non ne ho più comprati, mi vengono regalati specialmente le creme corpo e adesso a volte inviate da provare, il che mi porterà a spendere anche meno, i profumi me li passa mia cugina, li compra si stufa e se mi piacciono me li regala.
Quindi via non mi sembra di essere tanto ossessionata e anche quando vedo qualcosa di nuovo, ci penso bene prime di acquistare e valuto se effettivamente mi può servire o no.

LaDamaBianca ha detto...

Sei una persona davvero equilibrata...anzi, ti ammiro proprio perché non sei nata così ma ci sei diventata col tempo, ragionando, meditando, scegliendo. Io vado a periodi. Ce ne sono alcuni in cui sono abbastanza brava, altri in cui accumulo perché mi innamoro di determinati oggetti. Cerco comunque di usarli un pò tutti, a giro. Mi piacerebbe almeno per il make up scegliere quelli da finire e utilizzare quei pezzi fin quando sono da buttare ma ci riesco solo con fondi/mascara/blush. Per gli ombretti e i rossetti mi diverte troppo variare ogni giorno e non riesco a fare altrimenti, per ora.
Per quanto riguarda le spese spero di migliorare, vedremo.
Grazie per questo bellissimo post.

Molkinaify ha detto...

La Louis Vuitton potrebbe fallire per quanto mi riguarda! Apprezzo molto di più le borse in tela coloratissime che trovo nel mio negozio indiano di fiducia a meno di 10€! :D

Comunque mi piace molto il modo in cui stai cambiando il tuo stile di vita. Parlando di make up, ho adottato la tua stessa filosofia da tempo perchè ho veramente una marea di prodotti inutili. A mia discolpa posso dire che li condivido con mia madre!

Ma i libri non li darò mai via, sono una parte di me!

Siboney2046 ha detto...

Fortunatamente non sono una consumatrice compulsiva. In genere, per qualsiasi acquisto, prima di effettuarlo aspetto 15 giorni. Se passato questo periodo la voglia non è svanita, lo compro, altrimenti... beh, ho già dimenticato l'oggetto del desiderio!
In genere ricompro qualcosa solo se la sto per finire. L'unico sfizio è proprio sui cosmetici, ma comunque negli ultimi mesi mi sono messa a stecchetto anche lì! Ho fatto voto di non comprare più ombretti in polvere visto che ho sei palette Sleek di varie colori che probabilmente non finirò mai (e fortunatamente mi sono sempre state regalate!!). Per quanto riguarda MAC condivido il tuo pensiero: tutte queste edizione limitate le trovo quasi ridicole. Io di MAC ho solo un lucidalabbra, un blush e due rossetti, tutto regalato. Mi piacerebbe prendermi unacipria mineralized skinfinish e un paint pot, ma niente di più. E la Naked proprio non mi ha mai fatto gola!!

Selli ha detto...

Brava, mi piace molto questo ragionamento! Io mi sono ritrovata a farlo "per forza", diciamo, perché in questo periodo non lavoro più e di conseguenza le mie entrate sono calate a picco, e non ho più molto da spendere in vestiti e cosmetici (quando proprio niente del tutto). Così, prima di acquistare qualcosa vado in negozio anche due, tre volte, e alla fine acquisto solo se sono veramente convinta della cosa, anche se si tratta di LE. Infatti sto mandando avanti il mio blog praticamente con tutto quello che ho accumulato prima... Da MAC non ho proprio mai acquistato, non me lo sono mai potuta permettere e, se spero in futuro di riuscire a prendere per esempio il Russian Red, o prodotti di quel calibro, non ne sento la mancanza. Per quanto riguarda creme corpo et similia, ho sempre fatto come fai tu ora: prima ne finisco uno e poi o apro l'altro o lo ricompro. Dovrei stilare anche io una lista di cosmetici da finire però... Grazie della spinta!

Hirilaelin ha detto...

Concordo su tutto.
Anch'io, da molto tempo, tengo sotto controllo i miei acquisti, e da un po' di mesi stilo un elenco di prodotti cosmetici, in modo da avere sott'occhio la situazione ed evitare di cadere in tentazione comprando l'ennesima saponetta profumata, quando magari ne ho cinque o sei da scartare.
Per quanto riguarda la trappola delle mode, personalmente, quando una cosa va per la maggiore, ho proprio il rifiuto di comprarla. È sempre stato così, fin dai tempi della scuola... Si vede che compenso il mio comportamento altrimenti troppo conciliante con questa piccola "ribellione": se una cosa l'hanno tutti, a me non piace. :)

Hermosa ha detto...

Qui è stato il compleanno di qualcuno, mi sa tanto...AUGURI!!!!

goddessinspired ha detto...

Grazie a tutte per i bei commenti articolati ragazze!
@Manuki anche per me è assurdo anche solo pensare di spendere tanti soldi per un oggetto di marca, trovo che quelle siano spese davvero ingiustificabili!
@Hermosa grazie mille per gli auguri, e sono felice di averti ispirata, comunque sappi che non sei sola, anche io sono facile preda dei prodotti che "costano solo due euro"... Alla fine se ne compri dieci sempre venti euro diventano! XD
@Dama grazie a te che mi leggi sempre! COme hai visto comunque anche per me ombretti e rossetti sono il tasto dolente, come te adoro cambiare! Vorrei comunque rivelarti che non sono affatto così equilibrata come sembro ahahah, anzi, sono una persona piuttosto lunatica, le mie amiche possono testimoniare! ;)
@Molkinaify anche io adoro le borse di tela low cost, evviva! :D Per quanto riguarda i libri ti capisco, per me è stato il passo più difficile e gli dedicherò un post a parte! ^_^

La Bisbetica ha detto...

Ho letto i tuoi post e, da una parte, mi ritrovo tantissimo in quello che scrivi: ho così tanti cosmetici (e altro) che sicuramente potrei andare avanti per tre vite. Per alcuni prodotti faccio come hai scritto (uno esce e un sostituto entra), per altri (shampoo e simili) acquisto una piccola scorta della mia marca preferita appena è in sconto. Quello a cui non resisto sono i cosmetici colorati.
Il vero problema è il mio modo di pensare: cerco sempre di vedere le situazioni da più punti di vista e, se a volte aiuta, altre volte rende difficilissimo scegliere. È vero che non avrò mai il tempo di terminare tutti i cosmetici che acquisto, ma la vita è una sola e, qualunque cosa (non) ci sia dopo, dubito includa beni materiali.

goddessinspired ha detto...

@laBisbetica come hai visto anche per me è davvero difficilissimo resistere ai colori, si fa quel che si può! ;)

Posta un commento

Thank you, I love your comments! :)